Nel concetto di invalidità del licenziamento del dirigente non può ricondursi l’ipotesi di “ingiustificatezza” di fonte convenzionale, cui consegue la tutela meramente risarcitoria dell’indennità supplementare. Quest’ultima si collega ad un atto incontestatamente e pacificamente valido, che incide in termini solutori sul rapporto di lavoro. A ciò consegue che l’ambito di applicabilità oggettiva dell’art. 32, secondo…

Licenziamento di Dirigente   Lo scorso 10 gennaio 2019 la suprema corte di cassazione è intervenuta sul tema del licenziamento del dirigente nell’ambito di una controversia avviata da un dirigente avanti al Tribunale di Genova avente ad oggetto la contestazione sulla legittimità del licenziamento intimatogli per giustificato motivo oggettivo. Il Tribunale decideva per la legittimità…

Nella mia esperienza sono diverse e molteplici le ipotesi in cui il Dirigente vive un’esperienza di cessazione del rapporto di lavoro. La risoluzione del rapporto di lavoro del Dirigente, in linea di massima, avviene o per motivi oggettivi (come nell’ipotesi di crisi aziendale, ristrutturazione, riorganizzazione, soppressione della posizione), para-oggettivi (come nelle ipotesi in cui vi…

Il licenziamento del dirigente d’azienda, ove basato su ragioni concernenti la sua persona e il suo contegno, può essere giustificato dalla inadeguatezza all’incarico ricoperto e ad aspettative riconoscibili ex ante. A dirlo è la Suprema corte di cassazione, con la sentenza n. 11159 del 9 maggio 2018. Il caso riguardava un dirigente con mansione di…

© 2017, by DirittiLavoro – Studio Legale

logo-footer