Licenziamento collettivo e dirigenti: è necessario comunicare i criteri di scelta In una procedura di licenziamento collettivo, secondo una sentenza della corte di appello di Milano (1380 del 9 settembre 2019), si devono specificare i criteri di scelta nell’individuazione dei lavoratori da licenziare. Tale formalità deve essere rispettata anche in caso di licenziamento dei dirigenti….

Lo scorso 30 luglio è stato siglato il rinnovo del Contratto collettivo dei dirigenti di aziende industriali, con la firma di Federmanager e Confindustria, per il periodo che copre dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2023. Si tratta di un rinnovo dall’ampio respiro sia temporale – 5 anni di vigenza – che nei contenuti….

I contratti collettivi dei Dirigenti, di norma, prevedono periodi di preavviso di diversi mesi, normalmente crescenti in funzione dell’anzianità di servizio. In caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo del Dirigente, a quest’ultimo compete anche il pagamento dell’indennità di preavviso. Ciò significa che al dirigente viene erogata la retribuzione, comprensiva di ratei di mensilità aggiuntive…

Affrontiamo in questo articolo quali sono le sorti del Rapporto di lavoro del Dirigente in caso di fallimento della società. Con l’entrata in vigore del d.lgs. n. 14 del 12 gennaio 2019 il legislatore è intervenuto nella precedente disciplina sulla legge fallimentare e ha introdotto una specifica disciplina relativa alle sorti del rapporto di lavoro…

Licenziamento di Dirigente   Lo scorso 10 gennaio 2019 la suprema corte di cassazione è intervenuta sul tema del licenziamento del dirigente nell’ambito di una controversia avviata da un dirigente avanti al Tribunale di Genova avente ad oggetto la contestazione sulla legittimità del licenziamento intimatogli per giustificato motivo oggettivo. Il Tribunale decideva per la legittimità…

Qualificazione del rapporto dirigenziale: quali le condizioni? Ai fini della qualificazione come lavoro subordinato del rapporto di lavoro del dirigente, quando questi sia titolare di cariche sociali che ne fanno un “alter ego” dell’imprenditore (preposto alla direzione dell’intera organizzazione aziendale o di una branca o settore autonomo di essa), è necessario – ove non sussista…

In questo articolo parliamo dalla validità del c.d. “patto di netto”, e di cosa deve sapere il dirigente dal punto di vista legale, per essere tutelato nel caso in cui stipuli un accordo “al netto”. Con riferimento alle imposte sui redditi, laddove la rivalsa è obbligatoria (come nel caso dell’art. 23 del D.P.R. n. 600/1973…

Rinnovo del CCNL Dirigenti e imprese assicuratrici. In data 2 luglio 2018 tra ANIA e FIDIA è stato raggiunto l’accordo per il nuovo CCNL applicabile ai Dirigenti delle imprese assicuratrici. Vediamo in questo articolo alcune delle novità introdotte. Il trattamento economico minimo complessivo è di 70.000,00 euro. La retribuzione viene corrisposta su 14 mensilità (15…

Nella mia esperienza sono diverse e molteplici le ipotesi in cui il Dirigente vive un’esperienza di cessazione del rapporto di lavoro. La risoluzione del rapporto di lavoro del Dirigente, in linea di massima, avviene o per motivi oggettivi (come nell’ipotesi di crisi aziendale, ristrutturazione, riorganizzazione, soppressione della posizione), para-oggettivi (come nelle ipotesi in cui vi…

Ciò che viene corrisposto al Dirigente quale buonuscita a seguito di licenziamento non fa cumulo con il proprio reddito solamente nel caso in cui il risarcimento del danno è destinato a reintegrare il patrimonio del percettore a seguito di perdite sostenute (c.d. danno emergente). L’atto conciliativo intervenuto l’anno successivo alla sentenza del tribunale non deve…

© 2017, by DirittiLavoro – Studio Legale

logo-footer